Il chiaroscuro

0
(0)

6.0 IL CHIAROSCURO

Siamo arrivati alla fine della parte teorica, che forse è la cosa più noiosa, perché quando si pensa al disegno si immaginano ritratti, paesaggi, animali…di certo non si immaginano i cubi e i cilindri.

Eccoci invece, a quella che secondo me è la parte più interessante, il chiaroscuro.

Cos’è il chiaroscuro?

E’ il metodo grafico con il quale diamo il senso del volume al nostro soggetto, rappresentando luci e ombre su questo.

In parole poverissime è quello che riempie le linee di contorno di un immagine.

Disegno di un volto di donna con sole linee e disegno con il chiaroscuro tratteggiato

Possiamo forse dire che è la sostanza di un disegno.

Quante tecniche di chiaroscuro esistono?

Quale è la differenza tra le principali tecniche di chiaroscuro?

Quale è quella più giusta?

Quale è quella più utilizzata?

E la più facile?

Troverete la risposta a tutte queste domande non corso della lettura.

Il chiaroscuro: le tecniche

Inizio col dire che le tecniche di chiaroscuro sono infinite.

Ogni artista ha il suo stile, e ogni stile è personale.

Un occhio esperto sa riconoscere le differenze di stili tra due disegni, magari entrambi basati sul tratteggio, che apparentemente potrebbero sembrare identici.

Ognuno ha le proprie caratteristiche, magari l’inclinazione del tratto, o il contrasto tra luci e ombre…

Il proprio stile si acquisisce col tempo.

Disegno dopo disegno si trova la tecnica che si preferisce, poi si perfeziona, si trasforma… è un cambiamento continuo!

Ora cerchiamo di capire cosa è il chiaroscuro, a che cosa serve.

Esistono infiniti modi di rappresentare il chiaroscuro, ogni artista sviluppa la propria tecnica.

Ma basta con le parole, il chiaroscuro si impara con le immagini.

Osserva questi quattro occhi qua sotto

(occhio appartenente al David di Michelangelo)

Differenze di alcuno degli stili di chiaroscuro
Dall’alto a sinistra: tratteggio, sfumato, misto, macchiato

Come vedete esistono diversi modo per rendere un chiaroscuro.

Diciamo che possiamo sintetizzare tutte le tecniche in due principali: il tratteggio e lo sfumato.

esempio di differenza tra chiaroscuro tratteggiato e chiaroscuro sfumato
Due esempi: tratteggiato a sinistra, sfumato a destra

Il tratteggio, come dice il nome, consiste nel disegnare le ombre mediante il solo uso di tratti, sovrapponendoli, incrociandoli o solo variando la pressione a seconda del tono che vogliamo ottenere.

Lo sfumato invece consiste nell’ottenere un chiaroscuro proprio sfumando la polvere di grafite, di carbone o di qualunque altra cosa.

Lo sfumato si crea utilizzando uno sfumino o un fazzoletto, o qualunque cosa morbida vogliamo, eccetto le dita che sporcano il foglio di grasso.

Trascinando lo sfumino sulla grafite (o carbone, o sanguigna, ecc…), questa verrà trascinata depositandosi sul foglio in modo omogeneo, così non vedremo i tratti della matita.

Ma, ripeto, le tecniche di chiaroscuro sono infinite!

Possiamo anche cambiare il colore del foglio per creare effetti diversi come quello della lumeggiatura.

Se non sai cosa sia la lumeggiatura, te ne parlo qua -> Disegnare il chiaroscuro su un foglio grigio.

La tua tecnica personale, col tempo, evolve come preferisci e come ti viene più naturale, io per esempio ho sempre tratteggiato ma nell’ultimo periodo sfumo i toni chiari mentre le ombre più scure le tratteggio, così:

disegno del volto del david di michelangelo

C’è moltissimo da dire riguardo al chiaroscuro, piano piano vedremo tutto.

Ti darò tutti i i trucchi e i consigli possibili e per ottenere ottimi effetti.

Ed evitare cose del genere:

errori da evitare quando si disegna un chiaroscuro

Ma una cosa alla volta.

Adesso vediamo come iniziare, come muovere i primi passi.

Il chiaroscuro tratteggiato

La prima tecnica che proveremo è il tratteggio.

Per prendere famigliarità con la matita faremo questo esercizio:

Riempiremo delle campiture con una serie di tratti, tutti con la stessa direzione e intensità.

Ma in un chiaroscuro tratteggiato noterai che in alcuni punti le linee si incrociano creando diversi toni.

esempi di chiaroscuro tratteggiato, vediamo come i tratti si sovrappongono per creare ombre più scure

Ho cerchiato solo qualche esempio, tutte le zone più in ombra le ho ottenute sovrapponendo tratti in diverse direzioni.

Nel tratteggio ci sono delle regole generali da seguire e delle cose che vanno assolutamente evitate:

errori da evitare nel tratteggio

Consigli per un buon chiaroscuro

Ora tocca a te: disegna, prova, sperimenta, e vedrai che senza neanche accorgertene troverai la tua tecnica.

Il consiglio che posso darti è di riempire la tua testa di immagini, guarda come rendono in chiaroscuro diversi artisti, studia il loro modo di usare il tratto, copia anche all’inizio, se c’è bisogno.

E osserva, impara ad osservare, contamina la tua mente di buoni disegni, quando abituerai la tua vista a chiaroscuri perfetti riuscirai a riconoscere quelli fatti male.

Questo vale anche per i tratti, per le forme, per le proporzioni.

Qualche altro consiglio:

Per ottenere i toni più scuri non premere troppo sul foglio, qualunque tipo di matita tu stia usando.

Se è troppo dura rischi di strappare il foglio e comunque non otterresti il grado di scuro che desideri, se è troppo morbida si crea un effetto lucido poco piacevole, in più la mina si sbriciola e la graffite finisce ovunque.

Semplicemente prendi una matita più morbida che lasci un tratto scuro senza troppa pressione.

Questa prima parte finisce qui.

Sono stata molto riassuntiva perché se stai iniziando è meglio che inizi dalle basi e che ricevi poche informazioni alle volta.

Continuando questo percorso troverai guide più approfondite riguardo il chiaroscuro.

Nella prossima guida vediamo come disegnare il chiaroscuro di una sfera.

Unisciti alla community per consigli, suggerimenti e trucchi giornalieri.

Nella prossima guida…

Disegniamo il chiaroscuro su un solido semplice: la sfera

Ti è stato utile questo post?

Fai click su una stella per lasciare il tuo voto.

Media dei voti 0 / 5. Quanti voti: 0

Nessuno ha votato ancora! Vota per primo!

Leave a Reply