Come disegnare un chiaroscuro su un volto

4.6
(7)

6.2. Disegnare ombre e luci su un volto

In questa guida ti mostrerò passo-passo, come, partendo da un disegno composto solo da linee di contorno, arrivare ad un chiaroscuro completo.

Se sei completamente nuovo inizia da qua.

Ricapitoliamo…

Il chiaroscuro

Il chiaroscuro è un metodo grafico con il quale diamo il senso del volume al nostro soggetto, rappresentando ombre e luci su questo.

Nell’articolo dedicato ai concetti base del chiaroscuro, abbiamo visto come chiaroscurare semplici oggetti, semplici forme geometriche solide.

In questa guida vediamo come disegnare il chiaroscuro su un volto.

Ricapitolando brevemente, riusciamo a distinguere una superficie in ombra da una colpita dalla luce, perché la prima sarà più scura.

Sembra banale ma non diamo niente per scontato.

Comprendere i volumi per disegnare il chiaroscuro

Non mi stancherò mai di ripeterlo: per capire dove disegnare le ombre dobbiamo aver ben presente la forma del nostro oggetto, in questo caso del nostro volto.

Ricordiamoci che ogni cosa che ci circonda è riconducibile ad un solido geometrico (come la sfera, il rettangolo, il cilindro), se sappiamo disegnare le ombre sul disegno di un semplice solido, sapremo farlo su qualunque cosa.

Anche il volto può essere scomposto in figure geometriche solide.

Cerchiamo di ragionare in questo modo di fronte a qualunque cosa, ci sarà di grande aiuto.

Possiamo pensare che questi discorsi ci sono utili solo se dobbiamo disegnare qualcosa senza un’immagine di riferimento, usando solo la nostra memoria.

Invece, avere davanti un’immagine da copiare non basta per essere certi che il nostro disegno verrà identico all’originale.

Se fosse così facile chiunque saprebbe disegnare.

Sappiamo invece che non è così, anche la copia richiede un’elaborazione mentale, cosa che riusciamo a fare se abbiamo presente la prospettiva, la geometria….

Come facciamo a migliorare in questo quindi?

Bisogna fare lo sforzo di andare oltre l’immagine bidimensionale, avere presente la forma, il volumi, la luce…

Ecco perché disegnare dal vero è importante all’inizio, ci aiuta a comprendere le forme del nostro soggetto, perché il chiaroscuro è proprio questo, è dare un senso di tridimensionalità scurendo alcune zone, facendo risaltare quelle che erano solo linee, mediante gli effetti di ombre e luci.

Dobbiamo quindi vedere le ombre non come macchie su un foglio, ma come vere e proprie ombre!

Dobbiamo andare oltre la superficie del nostro foglio, dobbiamo immaginare il nostro soggetto vivo all’interno di questo.

All’inizio può sembrarti impossibile e assurdo ma quando lo capirai noterai il vantaggio di ragionare in questo modo.

Quindi dove le disegniamo queste ombre?

Dove disegnare le ombre

Le ombre occupano degli spazi precisi: le superfici sulle quali non batte la luce.

Queste superfici, in genere, sono delimitate dalle linee che tracciamo all’inizio, che segnano i contorni del nostro disegno.

Come puoi vedere nell’immagine qua sotto, il verde corrisponde alla superficie non toccata dalla luce, le ombre si interrompono in corrispondenza della linea nera che segna i contorni delle labbra.

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Le linee rosse corrispondono alle ombre portate, non seguono i contorni ma l’andamento dei volumi sui quali sono proiettate.

Anche questo può sembrare scontato, ma ho visto dei disegni il cui autore chiaramente non aveva presente questa cosa.

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Abbiamo detto che le ombre terminano, o iniziano, in corrispondenza delle linee che tracciamo all’inizio, perché?

Perché le linee che tracciamo corrispondono agli spigoli, ovvero i punti in cui la superficie incontra una variazione importante di inclinazione.

È per questo che una zona in ombra o illuminata può avere i contorni netti, perché la superficie incontra lo spigolo, cambia angolazione con un’interruzione brusca, quindi la luce non riesce a raggiungere l’altra parte che non sarà più inclinata in direzione della luce.

Come disegnare un chiaroscuro

Le ombre proprie però non terminano sempre con bordi netti:

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Iniziamo quindi con con la guida vera e propria.

Disegnare il chiaroscuro di un volto

Ti farò vedere tutti i passaggi che ti portano ad arrivare a questo:

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Inizieremo da un disegno composto solo da linee di contorno fino ad arrivare ad un chiaroscuro completo.

Iniziamo.

Prima ancora di mettere mano sulla matita e sul foglio, dobbiamo studiare l’immagine che proveremo a copiare.

Cominciamo dal capire da quale direzione proviene la luce.

Se con un linea retta seguiamo la direzione delle ombre portate, arriveremo al punto in cui si trova la fonte luminosa.

Non dobbiamo necessariamente disegnare le linee sull’immagine, possiamo farlo ad occhio oppure appoggiando una matita o un righello su questa.

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Ora cerchiamo di semplificare questa volto.

Individuiamo una figura geometrica solida che semplifichi la forma generale.

Io lo vedo riconducibile ad una forma cilindrica, dove la base di questo cilindro corrisponde alla base della mandibola.

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Immaginiamo di tagliare qualche porzione in modo da avvicinarci alla forma del volto che vogliamo riprodurre.

Esportiamo la zona in corrispondenza degli occhi così da creare l’arcata oculare e una parte degli zigomi.

Facciamo lo stesso in corrispondenza della bocca, ed aggiungiamo una forma trapezoidale che più si avvicina alla forma del naso.

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Abbiamo detto che semplificare aiuta, e lo ripeterò più che posso in modo da farvi assimilare questo concetto.

Aiuta a capire meglio la tridimensionalità della nostra figura e quindi a capire dove dobbiamo disegnare le ombre.

Ora…piccolo esercizio…

Se doveste disegnare le ombre su questi disegni senza un’immagine di riferimento, su quale sarebbe più facile?

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Io direi sul secondo.

Perché?

Perché basta scurire le le facce non rivolte verso la fonte di luce.

Semplice.

Questo sarebbe il risultato disegnando solo le ombre proprie:

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

La cosa si complica leggermente se proviamo ad aggiungere le ombre portate:

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Se non conosci la differenza tra ombre proprie e ombre portate la spiego qua.

Comunque converrai con me che chiaroscurare una cosa del genere, composta solo da facce piane, sia estremamente semplice.

Ma in realtà se sappiamo disegnare le ombre su una sfera o su un cilindro, sappiamo disegnare anche su un volto!

Basta usare questo stesso ragionamento.

Dopo questa prima fase di comprensione della figura, cominciamo a disegnare.

Iniziamo tracciando solo linee, così:

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Puoi ridisegnarla, ricalcarla dallo schermo o stamparla se vuoi, quello che preferisci.

Ora guardiamo l’immagine di riferimento e cerchiamo di individuare tutte le zone in ombra, e tracciamo un contorno di queste parti.

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Riempiamo questi spazi con una tonalità neutra, un tratteggio o qualcosa di più omogeneo, come preferiamo, non preoccupiamoci dei dettagli per ora.

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Nota come con solo un accenno di ombra la figura già sembra emergere.

All’interno di questo spazio con lo stesso procedimento di prima, individuiamo e includiamo, con una linea, le ombre più scure.

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Scuriamo maggiormente queste zone iniziando a dare movimento alla superficie variando la luminosità del grigio a seconda della pressione della matita.

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Questo fa si che la superficie sembri veramente “mossa”.

Quindi facciamo attenzione al tipo di ombra, se in alcuni punti è più chiara, se in altri è più scura, se i contorni sono sfumati perché in quel punto la superficie è curva o se i contorni sono netti perché la superficie si interrompe con uno spigolo…

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Quando siamo abbastanza soddisfatti della parte in ombra, passiamo alla parte più illuminata, in questo caso l’altra metà del volto.

Come abbiamo fatto con le zone più scure, individuiamo le zone di massima luminosità che non toccheremo con la matita, quindi le escludiamo.

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

In questa parete noterete che le ombre sono chiarissime, quindi i contorni li tracceremo con estrema delicatezza, altrimenti rischieremo che si vedranno, e non è l’effetto che vogliamo.

Quindi ombreggiamo delicatamente questi mezzi toni (che saranno più chiari dei mezzi toni della zona in ombra).

In questo caso i mezzi toni sono tutti molto delicati, si fondono impercettibilmente con le zone di massima luminosità, cerchiamo di mantenere questo effetto, non facciamo troppa pressione con la matita.

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Quando siamo soddisfatti anche di questa zona, passiamo ad uno sguardo d’insieme, ricontrolliamo le somiglianze con l’originale nelle proporzioni e nel chiaroscuro.

Cerchiamo di correggere tutto quello che ad un primo sguardo ci è sfuggito.

Fino a quando non saremo soddisfatti del risultato generale.

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

In sintesi le fasi per disegnare il chiaroscuro sono queste:

Come disegnare un chiaroscuro su un volto

Riflessioni finali

Ovviamente come per lo stile del chiaroscuro, svilupperai una tua tecnica tua personale per disegnare le ombre, quello che ti ho proposto in questa guida è un ottimo modo per approcciarsi al chiaroscuro, ma non lo seguirai per sempre.

Mano a mano che disegni prendi familiarità e sviluppi nuove tecniche.

A questo punto, facendo un riepilogo: sai disegnare un solido partendo dalla struttura, sai posizionarlo in uno spazio perché sai applicare le regole della prospettiva e sai rendere l’effetto del volume con il chiaroscuro perché hai capito come la luce batte sulla superficie del solido.

Manca ancora qualcosa però, l’esercizio degli esercizi.

Una cosa indispensabile per chi vuole imparare a disegnare seriamente.

Il disegno dal vero.

Lo vediamo nella prossima guida.

Unisciti alla community per consigli, suggerimenti e trucchi giornalieri.

Nella prossima guida…

Vediamo l’esercizio degli esercizi…il disegno dal vero!

Ti è stato utile questo post?

Fai click su una stella per lasciare il tuo voto.

Media dei voti 4.6 / 5. Quanti voti: 7

Nessuno ha votato ancora! Vota per primo!

Leave a Reply